Qui di seguito troverete una serie di domande che mi vengono poste spesso e che possono darvi qualche spunto per comprendere il mio modo di lavorare.

Che tipo di stile fotografico hai? Noi vorremmo delle foto naturali…

Molti fotografi parlano del proprio modo di lavorare definendolo come stile “reportage” o “fotogiornalistico” (in poche parole realizzare foto con soggetti non in posa). Ritengo però che non sia una definizione corretta perché durante un matrimonio la pianificazione è inevitabile e indispensabile in quanto il fotografo è presente per dare memoria agli sposi di quanto accade durante i vari momenti della giornata e molto spesso secondo una scaletta ben definita.

Sarebbe più corretto dire che “si predilige” catturare quei momenti nel modo più naturale e spontaneo possibile, per far emergere l’unicità e la spontaneità di sposi ed invitati, ma di certo non mancheranno mai (per esperienza) quei momenti in cui lo scatto prevede una posa o comunque un’azione pianificata.

Quindi per rispondere alla domanda posso dire che il mio stile predilige la “spontaneità” senza disdegnare la “posa”.

Fai foto in bianco e nero o colore?

Per risponderti faccio un discorso più ampio. Come sai, ormai, la fotografia si è spostata completamente su supporto digitale. Questo significa che le macchine fotografiche archiviano le foto su scheda e poi queste vengono elaborate in studio con software dedicati.
Questa elaborazione (post-produzione) definisce ulteriormente lo stile di un singolo fotografo. Oltre a correggere eventuali difetti di esposizione, inquadratura, bilanciamento di bianco o nitidezza, permette di elaborare i colori secondo il gusto del fotografo.

Questo processo, per quanto mi riguarda, è sempre diverso per ogni matrimonio ed è influenzato dalla location, dalla luce di quel giorno, dall’allestimento, dallo stile degli sposi, ecc.
Detto questo, personalmente utilizzo molto il colore ma mi piace usare in alcune foto il bianco e nero per sottolineare alcuni aspetti di essa, aspetti che il colore rischia di rendere meno efficaci.
In percentuale comunque, le foto in bianco e nero saranno in numero minore rispetto al colore.

Quante foto fai? E quante ce ne consegni?

Come detto in precedenza ogni matrimonio è diverso, con diverso svolgimento, durata, rito, invitati, intrattenimento e via così dicendo. Ho partecipato a matrimoni svoltisi durante 4 giorni di festeggiamenti o altri che hanno impegnato semplicemente una mezza giornata.
Mediamente in un giorno (dalla mattina alla sera) scatto circa 2.500/3.000, e se con me è presente anche il mio assistente, possiamo arrivare anche a 4.000 e oltre.

Non c’è un numero prestabilito di foto elaborate che consegno, di certo non è mai inferiore alle 300/400 foto. La scelta viene operata scartando tutte le foto “doppie” scegliendo la migliore tra esse e, dove possibile, vengono elaborate tutte le foto “buone” (vengono scartate quelle mosse, fuori fuoco, troppo sovra/sotto esposte o poco significative).

Il servizio prevede la consegna di tutte le foto elaborate (da me scelte) pronte per la stampa in alta risoluzione attraverso un link digitale, grazie al quale potrete visualizzarle in modo rapido e scaricarle senza difficoltà.
Il link sarà attivo per un tempo limitato tale da darvi la possibilità di scaricare il tutto. Ma non preoccupatevi della scadenza del link perché prima di rimuoverlo vi contatterò per chiedervi conferma.

Quante tempo ci vorrà per avere le foto?

Come sapete di norma le coppie si sposano tra aprile e ottobre. Durante questo periodo il numero di matrimoni è elevato e quindi sono spesso in viaggio e rimane poco tempo da dedicare alla post produzione delle immagini.
Il tempo di consegna delle foto può variare tra 1 a 6 mesi.

Certo è che non è mia intenzione farvi attendere più del dovuto per consegnarvi le vostre foto e solo in pochi casi ci sono state coppie che hanno atteso più di 5 mesi.

Fornisci anche l’album?

Si certo! Mi appoggio a professionisti che si occupano della stampa di album per matrimoni con esperienza pluriennale. Potrete scegliere la tipologia dell’album in base al vostro gusto ed il costo verrà conteggiato a parte in base alla vostra scelta (tipologia dell’album e numero di foto stampate in esso).

E’ importante che ti facciamo sapere come si svolgerà il matrimonio?

Direi che è vitale!!!
E’ necessario che io sia al corrente di tutta l’organizzazione e soprattutto del timing di ogni momento importante (con la dovuta approssimazione).
Di matrimoni ne ho visti molti e molto spesso mi capita di essere a stretto contatto con i wedding planner incaricati per essi. Questo contatto mi permette di garantire una buona copertura di quanto accadrà durante l’evento.
E’ vitale inoltre perché i tempi fotografici a volte sono vincolanti (foto di famiglia dopo la cerimnoia, prima o durante il ricevimento per fare un esempio), ma oltre a questo ho necessità di sapere quali sono le cose che voi ritenete siano importanti da immortalare.

Vi faccio alcuni esempi:
– avete piacere di avere le foto di alcuni invitati a cui tenete particolarmente
– avete pianificato un lancio del bouquet “particolare”
– farete un entrata d’effetto al ricevimento
– vorrete fare delle foto con le damigelle prima della cerimonia
… e via dicendo, l’elenco potrebbe essere infinito! (sono esempi realmente accaduti, non solo degli esempi).

Questo scambio di informazioni vi permette di capire inoltre se alcune cose “non funzionano” per come sono state pianificate e possiamo insieme o con il wedding planner cercare delle soluzioni a tal proposito.

Lavori solo vicino alla tua città o ti sposti anche altrove? Parli qualche lingua oltre l’italiano?

Mi sposto, sempre. La mia esperienza è iniziata facendo matrimoni all’estero e continua ad essere così da molti anni. Parlo correntemente l’inglese e lo spagnolo.
Il servizio non comprende le spese di trasferta che però possono essere calcolate facilmente e velocemente una volta definito il programma del matrimonio.

Hai un massimo di ore che dai a disposizione per eseguire il servizio?

ll costo del servizio comprende la mia presenza (ed eventualmente del mio assistente) per tutta la durata del matrimonio. Dalla preparazione degli sposi al taglio della torta, che solitamente si svolge nell’arco di circa 8 ore.
Per esperienza, dopo il taglio della torta, non c’è molto da scattare, ma se lo desiderate posso rimanere anche oltre. E’ bene però saperlo con un po’ di anticipo.
Ah, non per ultimo, non dimenticate di prevedere almeno un pasto per noi, non serve molto, ma un piatto caldo aiuta a lavorare meglio.

Quanto costa il servizio? Serve versare un anticipo?

Il costo del servizio può variare in base alle vostre richieste. Per esempio se il numero di invitati è elevato e lo svolgimento prevede la necessità di avere un secondo fotografo (solitamente il mio assistente) che scatti il ricevimento mentre sono con gli sposi, oppure se il giorno precedente al matrimonio avrà luogo una cena di benvenuto o il giorno successivo un brunch con la famiglia che desiderate documentare.
Avendo un’idea precisa dello svolgimento, è possibile avere una quotazione altrettanto precisa per il servizio.

Sì, serve versare un anticipo, è una forma di “prenotazione” della data del matrimonio. Come sapete i matrimoni vengono pianificati con largo anticipo e capita molto spesso che si debba rinunciare ad un servizio perché la data è già prenotata da altra coppia.Questo perché eseguo un solo servizio/matrimonio al giorno.
Nel caso di disdetta della data, mi riservo la facoltà di trattenere la quota di anticipo a titolo di risarcimento per l’annullamento.

Nel tuo sito pubblicherai anche le nostre foto?

Anche questa è una domanda che necessita di una premessa. Per poter esporre il proprio lavoro alle coppie che desiderano ingaggiarmi come loro fotografo è indispensabile mostrare loro quanto fatto in precedenza. Questa è “l’unica forma” di pubblicità possibile per un fotografo matrimonialista.

Nell’accordo che firmeremo vi chiederò autorizzazione a pubblicare alcune delle vostre foto nei miei canali e in alcuni casi vi chiederò la disponibilità per la pubblicazione in riviste/blog di settore.
Grazie a questa “libertà” ho avuto la fortuna di vedere le foto pubblicate su Brides.com, Huffington Post, Inside Weddings, Travel Channel, e altri ancora.
La scelta delle foto da pubblicare verrà eseguita da me, con un’accurata e meditata selezione, ma visionata da voi per conferma definitiva.

Se non darete la vostra disponibilità alla pubblicazione, potrei decidere di non dare seguito al servizio. Come detto questa è l’unica forma di promozione possibile per continuare a fare il mio lavoro.

Per qualsiasi altra domanda scrivetemi senza problemi via email a ettore@ettorefranceschi.it